back3.jpg
back3.jpg

Wine producer since 1890
in the hills of Castilenti
.

Unaltered naturalness and passion.
A technological and noble reality.

Unaltered naturalness and passion.
A technological and noble reality.

Chioma di Berenice, lo Chardonnay da Commedia Noir

on Tuesday, 01 March 2016. Post in Il Blog di San Lorenzo Vini

Il regista danese Ole Bornedal ha scelto lo Chardonnay Chioma di Berenice come protagonista di alcune scene di “the Killers from Nibe”, le cui riprese sono iniziate il 29 febbraio

L'Azienda Agricola San Lorenzo approda al cinema internazionale. Sono iniziate infatti lunedì 29 febbraio 2016 le riprese del film "DRÆBERNE FRA NIBE" (The Killers from Nibe), del regista danese Ole Bornedal, che ha scelto in scena per i suoi protagonisti lo Chardonnay Chioma di Berenice di San Lorenzo Vini.

Il film racconta la storia di due uomini, due artigiani che, stanchi della routine quotidiana fatta di abitudine e matrimoni senza amore, in una sera densa di alcool decidono di adescare un sicario russo per liberarsi delle rispettive consorti, incassare il premio assicurativo e quindi dedicarsi alla “bella vita”. La questione diventa però ben più complessa, poiché le donne sconvolgono i ruoli e portando i carnefici ad essere vittime prescelte proprio in cima alla lista.

Ole Bornedal ha diretto film come Il Guardiano della Notte che nel 1994 partecipò al Festival di Cannes, vincitore del premio Pegaso al Festival del Cinema Fantastico di Bruxelles; nel 2002 I am Dina ha vinto il People's Choice Award al Montreal World Film Festival.

 

Il regista ha dichiarato che da tempo aveva in mente una commedia che avesse toni noir e che, trasversalmente, parlasse anche di sesso e violenza. Il film sarà distribuito nelle sale da Nordisk Film dal prossimo 25 Dicembre 2016.

La scelta di una cantina abruzzese per le scene film sottolinea l’eccellenza del prodotto vitivinicolo che diventa cartolina del territorio regionale nel mondo. L’azienda agricola San Lorenzo Vini, da sempre protagonista nel panorama enologico internazionale, non può che ritenersi lusingata per la scelta del regista e per la possibilità di rendere i suoi vini parte integrante del film.

Leave a comment

Please login to leave a comment.