Vino Novello... che magia!
back5.jpg
back1.jpg

Produttori di vino dal 1890
nelle colline di Castilenti.

Naturalezza e passione immutata.
Una realtà con spirito nobile e tecnologico.

Naturalezza e passione immutata.
Una realtà con spirito nobile e tecnologico.

Vino Novello... che magia!

on Sabato, 05 Novembre 2016. Post in Il Blog di San Lorenzo Vini

Simile al "Beaujolais nouveau" il "Vino Novello" arriva in questi giorni nelle nostre case

Vino Novello... che magia!

 

È tempo di Vino Novello oggi vi raccontiamo come, questo gradevole succo, tanto simile ad un vino (ma che vino non è propriamente) viene prodotto.

L'origine è francese, da un’idea venuta nel 1934 ad alcuni ricercatori che avevano l’obiettivo di cercare di mantenere l’uva per poterla utilizzare in tempi diversi. Tentarono così, di conservare dell’uva fresca in anidride carbonica cercando di evitare il processo ossidativo. In completa assenza di ossigeno: l’uva fermentava ugualmente e scoprirono inoltre, che il succo ottenuto era una cosa completamente diversa dal vino, ma altrettanto piacevole.

Ancora oggi seguiamo lo stesso processo, i grappoli freschi vengono posti all'interno di apposite vasche inox da 50 – 70 hl, nelle quali, dopo aver prodotto il vuoto d’aria, viene immessa anidride carbonica a una temperatura controllata di 30° C. Questo processo dura dai 7 ai 14 giorni. In questo modo la fermentazione del mosto non avviene in maniera “canonica”, poiché i lieviti che normalmente fanno fermentare il vino hanno bisogno di ossigeno per agire: senza aria, i lieviti si bloccano. Ma niente paura, il vino fermenta ugualmente e a farlo fermentare, sono gli enzimi contenuti nel mosto. I lieviti indigeni migrano dalla buccia verso l’interno della polpa, alla ricerca di ossigeno ed acqua, innescando un processo di fermentazione intracellulare. 


All'interno delle vasche i grappoli che si trovano sul fondo, vengono progressivamente schiacciati dalla massa d’uva liberando il mosto si procede poi con una successiva pigiatura molto delicata e un’ulteriore fermentazione di 3-4 giorni.

Perchè si fa tutto questo?

 

Per avere un vino con sapore colore e gusto speciale. Infatti in questo modo:

  • vengono estratti i pigmenti delle bucce dell’uva che danno il colore al vino (il vino che ne risulta avrà un colore particolarmente brillante, con tonalità che ricordano il porpora, a volte il violetto, bello da vedere)

  • vengono estratti gli aromi localizzati nelle bucce dell’uva, molto fruttati: si svilupperanno nuovi componenti odorosi, che ricordano principalmente la fragola, il lampone ed il mirtillo

  • diminuisce l’acidità ed il vino risulterà più delicato

 

Il Vino Novello è disponibile nei nostri Punti Vendita solo per poche settimane, che aspettate allora per andare a provarlo?

 

 

Lascia un commento

Please login to leave a comment.